'Cellamare non si piega', sfila la fiaccolata per la legalità: sindaci, cittadini e associazioni in strada contro la criminalità

In serata l'iniziativa organizzata in risposta all'attentato dinamitardo che ha danneggiato gli spogliatoi dei campetti comunali: in piazza, insieme alla comunità, rappresentanti delle istituzioni e della politica

Insieme fianco a fianco, sindaci, amministratori locali, rappresentanti delle istituzioni e della politica, esponenti delle associazioni e semplici cittadini: uniti per dare un chiaro segnale e dire 'no' alla criminalità. Un messaggio netto, quello che la comunità di Cellamare ha voluto lanciare questa sera, con la 'fiaccolata per la legalità', indetta dopo l'attentato dinamitardo che nei giorni scorsi ha distrutto gli spogliatoi dei nuovi campi sportivi di viale Olimpia. Un episodio sul quale indagano le forze dell'ordine. 

L'appello del sindaco Gianluca Vurchio

"Cellamare non si piega e non si piegherà mai di fronte agli atti criminosi ed alla criminalità organizzata - aveva detto nei giorni scorsi il primo cittadino, Gianluca Vurchio, lanciando l'iniziativa -  La nostra comunità sarà forte e saprà reagire a quanto avvenuto negli ultimi tempi. Io sono pronto a mettercela tutta, ma non lasciatemi solo in questa sfida. Ho bisogno dell'aiuto di tutti, nessuno escluso. Dobbiamo disinnescare la miccia della rassegnazione e riprenderci i nostri valori, quelli di una comunità sana, coesa e rispettosa della legalità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla manifestazione ha partecipato, tra gli altri, il presidente della Regione Michele Emiliano: "Siamo tutti al fianco del Comune di Cellamare di Bari e del suo sindaco Gianluca Vurchio - ha detto Emiliano - Ci sono situazioni difficili in tanti Comuni d’Italia e questi sindaci che subiscono eventi di questo genere non vanno mai lasciati soli. È un mestiere rischioso quello del sindaco e la solitudine aggrava questo rischio. I sindaci di Puglia non sono mai soli, la nostra risposta nei confronti di questi vigliacchi è più forte e compatta che mai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento