Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fibronit, al via l'abbattimento del primo capannone. Decaro: "La fabbrica non fa più paura"

Sono cominciate, questa mattina, le operazioni per la demolizione di uno degli edifici più grandi dell'ex stabilimento di Japigia dove si producevano prodotti in amianto

 

Colpi di ruspa per abbattere i primi pezzi della 'fabbrica della morte': sono cominciate, questa mattina, le operazioni di distruzione di uno dei principali capannoni della Fibronit del quartiere Japigia di Bari, l'ex stabilimento dove si producevano prodotti in amianto dove a fine 2016 è stata avviata la bonifica definitiva. Ci sono voluti mesi di preparazione per ricoprire il capannone D (torrino compreso) con una sovrastruttura protettiva, in modo da evitare la dispersione delle fibre di amianto al momento dell'abbattimento. Gli operai della ditta Teorema lavorano con speciali tute protettive, le stesse indossate dai tecnici comunali e dal sindaco Antonio Decaro nel corso del sopralluogo effettuato questa mattina, documentato con un video sulla pagina Facebook del primo cittadino.

"Oggi questa fabbrica non fa più paura a nessuno. Per ogni pietra che cadrà pianteremo un albero o un fiore nel nuovo parco da realizzare dopo la bonifica - ha spiegato -. Purtroppo nessuno potrà restituire la vita alle famiglie di quelle che persone che la vita l'hnano persa lavorando nella fabbrica o vivendo lì vicino. La politica però deve restituire pezzi di speranza ed è quella che vorrei vedere negli occhi dei giovani baresi". Nelle prossime settimane si proseguirà con l'abbattimento completo del capannone: le macerie saranno sminuzzate e mischiate a calcestruzzo per essere intombate in un'area del sito già predisposta nei mesi scorsi. Per completare la demolizione del blocco D ci vorranno circa 40 giorni, quindi si procederà con il C. La bonifica sarà completata nell'arco di due anni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BariToday è in caricamento