menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crepe sul muro di protezione della Fibronit, operai al lavoro: "Nessun problema strutturale"

Interventi per eliminare le fessurazioni comparse in questi giorni. Galasso: "Strato superficiale dovuto alle riprese di getto per realizzare i pannelli"

Operai al lavoro, questa mattina, sul muro di contenimento della Fibronit in via Caldarola per riparare alcune crepe comparse in questi giorni. Alcuni residenti della zona avevano segnalato l'episodio, ripreso anche dal candidato M5S al Comune, Fabio Leli, attraverso un video. Si tratta dell'area nella quale è stato tombato definitivamente il calcestruzzo misto ai resti dei capannoni demoliti nel corso della bonifica di questi anni, effettuata dalla ditta Teorema.

Galasso: "Nessun problema"

In mattinata gli operai hanno provveduto a riparare le crepe: "I tecnici del lavoro e dell’impresa esecutrice - spiega a BariToday l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - ci rassicurano che non c’è nessun problema. Subito dopo aver saputo delle fessure superficiali ho chiesto che verificassero ed ho avuto rassicurazioni che non c’è nessun problema strutturale e di stabilità, bensì solo un leggero stato fessurativo superficiale di assestamento, in parte anche correlato a cosiddette 'riprese di getto' relative alla esecuzione dei pannelli prefabbricati in cemento armato". L'assessore aggiunge che "per eliminare inestetismi e fugare ogni possibile errata interpretazione del fenomeno riscontrato, l'iimpresa sta provvedendo ad effettuare sigillature e riprese delle fessure". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento