Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca Murat / Corso Camillo Benso Cavour

FdL, presentata la 76esima edizione: "Innovare per superare la crisi"

Presentate oggi le novità della 76esima Fiera del Levante. Per il presidente Viesti un'edizione orientata a cambiare il volto della Fiera e ad affrontare la crisi economica, capace di "offrire soluzioni piuttosto che chiedere aiuti"

“Una fiera di transizione”: questa è la definizione ricorrente che affiora alla presentazione della 76esima Fiera del Levante che si è tenuta presso la camera di commercio di Bari e che, a partire da questo sabato, aprirà al pubblico. Un invito al cambiamento arriva infatti oggi alla conferenza stampa da tutti quelli che hanno preso parola, a partire dal presidente della Camera di Commercio Alessandro Ambrosi che esorta i politici ad un cambiamento in tempi brevi, così come arriva dal Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola che paragonando le fiere a delle biografie che “raccontano il tempo in cui si vive”, esorta a non abbandonarsi alla nostalgia di quello che la fiera è stata, ma andare a scoprire cosa sarà la fiera del futuro.
 
E proprio questa "fiera del futuro" è ciò che il presidente dell'ente Gianfranco Viesti ha voluto presentare. Una fiera multimediale capace di abbandonare un modello generalista pronto svilupparsi durante tutto l'anno con una serie di iniziative, congressi e fiere specialistiche. Rinnovata nel prezzo e nell'interazione con i visitatori. Se per quest'anno non ci saranno biglietti omaggio, sarà possibile entrare in fiera gratuitamente per tutti i cliclisti, mentre sul prezzo del biglietto di 3 euro c'è uno sconto di 1,50 euro per chi utilizzerà il Park & Ride e per le aziende che compreranno i biglietti in stock.

Il quartiere fieristico quest'anno sarà organizzato in saloni tematici come quello dell'arredamento dell'edilizia e dell'agroalimentare, per citarne alcuni, ma vedrà delle new entry come il salone della moda Made in Puglia, del benessere e quello dedicato alle aziende start up e alle imprese creative. “Se da una parte alcuni espositori sono venuti meno a causa della situazione economica non favorevole – spiega Viesti - è positivo il ritorno in fiera di grandi aziende come la Fiat che ha scelto Bari per la presentazione nazionale della nuova 500L”.

Oltre all'esposizione di prodotti la Fiera si promette di essere un luogo ricco di eventi che toccheranno lo sport, attività per i più piccoli e per l'integrazione, passando anche per workshop e uno speciale incontro sulla bellezza che vedrà coinvolto l'archistar Michele De Lucchi, il presidente Vendola e Adolfo Guzzini. Tra le novità c'è lo spostamento della classica Galleria delle Nazioni nel più ampio padiglione 11 e il riadattamento del tradizionale padiglione Bayernland dedicato quest'anno all'iniziativa "Puglia per l'Emilia", dove sarà possibile degustare e acquistare i prodotti provenienti dalle aree terremotate.


La Regione Puglia, presente con molte sue iniziative, proporrà in Fiera il suo “ufficio del lavoro”, un sistema ispirato da quello che già avviene a Barcellona e nella provincia di Roma, che sarà, nelle parole del presidente Vendola, “capace di far incontrare chi cerca lavoro con le imprese che cercano personale”. Prossimo appuntamento, dunque, venerdì presso il teatro Petruzzelli con l'arrivo di un presidente del consiglio all'inaugurazione dopo tre anni di assenza. Un evento che per il presidente Vendola è “un ritorno che riscrive il Sud nell'agenda della politica Italiana, il Sud dell'innovazione, senza il quale non c'è uscita dalla crisi e un occasione per ribadire il nostro no alle trivelle e ai soldi del petrolio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FdL, presentata la 76esima edizione: "Innovare per superare la crisi"

BariToday è in caricamento