rotate-mobile
Cronaca

Filtri d'olio e calze cinesi con finti marchi italiani: migliaia di articoli sequestrati

Due distinte operazioni dell'Ufficio delle Dogane di Bari: la merce non presentava ulteriori indicazioni d'origine, né attestazioni da parte dei titolari dei marchi

Funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Bari hanno sequestrato, nel corso di due distinte operazioni, 8400 filtri d'olio e gasolio e 482mila paia di calze da donna e da uomo con falsi marchi italiani e senza nessun'altra indicazione d'origine: la merce, affermano i doganieri, era invece di provenienza cinese. Ad accompagnare i prodotti, non vi era, come previsto dalla legge, un'attestazione da parte del titolare del marchio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filtri d'olio e calze cinesi con finti marchi italiani: migliaia di articoli sequestrati

BariToday è in caricamento