"40mila euro di finanziamento per aiutare i più deboli": Natale di solidarietà con Unicredit

Questa mattina in Comune sono state presentate le iniziative finanziate con i 40mila euro donati dalla banca tesoriera dell'Ente. Al fondo può accedere anche il Pis per interventi di sostegno alle 'fasce deboli'

Acquisto di beni di prima necessità per le 'Case di comunità', ma anche un 'tesoretto' a cui possono attingere dal Pronto intervento sociale per fronteggiare le emergenze nei periodi più freddi, ad esempio per l'acquisto di legna per i campi rom. Iniziative che saranno finanziate con i 40mila euro donati dalla Banca Unicredit - tesoriera dell'ente comunale - al Comune, da investire in progetti solidali, che si aggiungono a quelli già promossi dagli assessorati competenti e dalla rete cittadina del Welfare.

Gli interventi finanziati

Iniziative presentate questa mattina dal sindaco di Bari, Antonio Decaro e dal direttore regionale Sud di UniCredit, Elena Goitini. Una parte del contributo di UniCredit sarà impiegato per l’acquisto di beni alimentari, abbigliamento, prodotti farmaceutici e per l’igiene personale da distribuire nelle Case di comunità che ospitano adulti, coppie e famiglie senza dimora e in povertà estrema. "Con il contributo - spiegano dal Comune - sarà quindi possibile fornire beni di prima necessità agli ospiti dei servizi cosiddetti 'a bassa soglia', all’interno dei quali gli utenti possono vivere con i propri familiari in spazi adeguati rispetto al numero dei componenti, cucinare, disporre dei propri indumenti e oggetti di proprietà, lavare i propri abiti e intraprendere un percorso di autonomia e inclusione sociale". Al fondo possono accedere, come già anticipato, anche anche gli operatori del Pis per rispondere a piccole esigenze degli anziani soli.

Si avvarrà del sostegno della banca tesoriera anche il nuovo progetto di volontariato e cittadinanza attiva “La città di tutti e di tutte”, che nei prossimi mesi coinvolgerà persone migranti e cittadini baresi che vogliano impegnarsi nella cura e nella manutenzione di beni pubblici, quali i giardini e gli spazi esistenti presso i Centri servizi per le famiglie diffusi in tutti i quartieri della città. Come ogni anno,saranno sostenuti gli appuntamenti conviviali promossi dall’amministrazione comunale in occasione della cena di San Silvestro e del pranzo di Capodanno, per offrire a centinaia di persone in difficoltà un momento di festa e di condivisione negli spazi dello Stadio del Nuoto allestiti grazie ai volontari dell’associazione In.ConTra. Iniziativa che vede anche il sostegno della Ladisa Ristorazione.

I riti nicolaiani

La banca tesoriera ha poi sostenuto gli eventi dei riti dedicati a San Nicola a dicembre, affidati alla cura del Comutato San Nicola. Si è così potuto realizzare il ricco programma di eventi che coinvolge non solo i baresi ma anche i pellegrini e i devoti che accorrono a Bari per venerare il Santo di Myra, dando avvio alle attività del Natale dedicate, in modo particolare, ai bambini.

Tra le iniziative finanziate, c'è anche la donazione di 50 tute sportive ai minori ospiti dell’Istituto penitenziario “N. Fornelli” e di 200 felpe in pile alle persone senza dimora in città. Infine, i piccoli degenti dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII riceveranno degli album da disegno e dei colori, mentre i bambini di diverse comunità straniere e le associazioni e le famiglie che assistono ragazzi con disabilità dei Babbi Natale / San Nicola di cioccolato e degli zainetti.

“UniCredit è particolarmente lieta di questa collaborazione ormai consolidata con il Comune di Bari - ha affermato Elena Goitini, - che ci permette di realizzare progetti concreti in favore delle persone più fragili della comunità. Negli ultimi 5 anni UniCredit ha erogato 200.000 euro per iniziative di solidarietà, segno tangibile della vicinanza della banca alla città di Bari ed alle esigenze della comunità. Il sostegno di UniCredit non si esprime soltanto nell’ambito della gestione del Servizio di Tesoreria del Comune, ma anche grazie ad iniziative che portiamo avanti autonomamente per le fasce più deboli della popolazione. Recentemente, inoltre, UniCredit ha lanciato il programma di Social Impact Banking che si pone proprio l’obiettivo di contribuire allo sviluppo di una società più inclusiva, attraverso l’individuazione, il finanziamento e la promozione di iniziative che hanno un impatto sociale positivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia resta 'zona arancione', la decisione del ministro Speranza: misure confermate

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • Muore a 53 anni l'avvocata Antonella Buompastore, ex proprietaria del Kursaal Santa Lucia

  • Folle inseguimento a 120 km/h per le strade di Carbonara: arrestato pregiudicato 33enne

  • Calano le occupazioni delle terapie intensive covid in Puglia: migliora anche il trend dei contagi sui tamponi eseguiti

Torna su
BariToday è in caricamento