Cronaca

Finto incidente inscenato per intascare il premio dell'assicurazione: in sei nei guai

Gli episodi contestati si riferiscono all'8 febbraio, quando gli agenti di polizia locale furono chiamati sul luogo dell'incidente che si presume non sia realmente avvenuto

Tentata truffa alla compagnia assicurativa per riscuotere il risarcimento del finto incidente. Si sono concluse con sei denunce, le indagini seguite alla segnalazione della polizia locale di Bari per i fatti avvenuti l'8 febbraio scorso nel capoluogo. 

A raccontare quanto accaduto è la polizia locale, intervenuta sul luogo dell'incidente su richiesta dei conducenti dei due veicoli coinvolti. Sul posto gli agenti intervenuti, durante i rilievi, già intuivano dall’atteggiamento dei conducenti, dei passeggeri dei veicoli coinvolti e dai danni riportati dai veicoli che rilevavano discrasie su quanto raccontato e descritto e il reale svolgimento dell’evento. Dalle indagini svolte, dall’acquisizione delle immagini delle telecamere presenti nella zona circostante il luogo del sinistro e dagli accertamenti tecnici eseguiti sui mezzi coinvolti nel sinistro si accertava trattavasi di un 'falso incidente' inscenato per intascare indebitamente il risarcimento assicurativo. 

Infatti gli attori in campo, prima della fase finale dell’incidente con impatto tra i veicoli, si accordavano tra loro e facevano risultare alla guida a bordo dei veicoli persone completamente estranee all’evento.
Dopo il finto incidente, i protagonisti difatti danneggiavano volutamente uno dei veicoli coinvolti al fine di accentuare le conseguenze dell’urto. Inoltre, tutti i presunti (e falsi) passeggeri e conducenti avrebbero dichiarato di essere rimasti feriti a seguito del finto sinistro e – al momento dell’intervento della pattuglia della polizia locale di Bari – rifiutavano l’intervento dell'automedica del 118, mentre successivamente si facevano refertare autonomamente presso diversi Pronto Soccorso cittadini. 

Il conducente e proprietario di uno dei due veicoli coinvolti, successivamente – tramite legale, la cui posizione è al vaglio dell’autorità giudiziaria. – richiedeva all'assicurazione di controparte il risarcimento dei presunti danni e lesioni subite a seguito del falso incidente. Risarcimento non avvenuto, perché le Compagnie assicurative coinvolte allertate dalla Polizia Locale di Bari procedevano a sporgere denuncia querela per la tentata truffa.

"L’intuito investigativo e la professionalità dimostrata dagli agenti della Polizia Locale di Bari che hanno svolto gli accertamenti e le complesse indagini di polizia giudiziaria - spiegano dalla Locale - hanno permesso di denunciare 6 persone in concorso tra loro che risponderanno del reato di cui all’art.642 del codice penale che prevede la pena della reclusione da 1 a 5 anni, per aver messo in atto il dolo specifico consistente nella coscienza e volontà della condotta illecita al fine di conseguire un indebito indennizzo dal contratto assicurativo in essere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto incidente inscenato per intascare il premio dell'assicurazione: in sei nei guai

BariToday è in caricamento