Cronaca

"Mai abusato della 15enne": nega le accuse il talent scout

Nel lungo interrogatorio di oggi l'uomo ammette di aver conosciuto la ragazza, ma rifiuta le accuse di abusi. Lorenzo Neglia, il nome con cui operava, era un nome d'arte ha spiegato ai giudici il 37enne nato a Modugno

Avrebbe negato di avere compiuto abusi sessuali il 37enne, arrestato con l'accusa di aver violentato, nel novembre 2008, una giovane di 15 anni dopo averle promesso - stando alla denuncia della ragazza - foto per un calendario sulla rivista 'Max' e un provino per la trasmissione 'la Pupa e il Secchione'.

Nel lungo interrogatorio di garanzia davanti al gip del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi, l'uomo avrebbe ammesso di aver conosciuto e incontrato la ragazza per via della sua attività professionale. Avrebbe infatti dichiarato di essere un talent scout ma di non aver mai abusato sessualmente della 15enne. Il nome falso, Lorenzo Neglia, agente Mediaset, era usato, avrebbe spiegato il 37enne, come nome d'arte. Al termine dell'interrogatorio la difesa del 37enne non ha chiesto la revoca della misura cautelare e l'uomo resta quindi per il momento detenuto agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mai abusato della 15enne": nega le accuse il talent scout

BariToday è in caricamento