menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Focolaio covid in casa di riposo ad Alberobello, arrivano gli infermieri per sostituire quelli contagiati: "Situazione sotto controllo"

L'Asl invierà nuovo personale per assicurare continuità assistenziali a tutti i 63 ospiti della casa di riposo, nonché giungeranno sul posto anche i medici dell'Usca (Unità speciale di continuità assistenziale)

Arriveranno in queste ore gli infermieri che sostituiranno il personale in isolamento della residenza per anziani 'Fondazione Giovanni XXIII' di Alberobello, nel Barese, dove qualche giorno fa sono risultate positive al covid 71 persone, tra cui 59 ospiti e 12 dipendenti.

L'Asl invierà nuovo personale per assicurare continuità assistenziali a tutti i 63 ospiti della casa di riposo, nonché giungeranno sul posto anche i medici dell'Usca (Unità speciale di continuità assistenziale).

Nella serata di ieri, invece, erano stati inviati due infermieri che hanno sostituito le cinque operatrici positive, rimaste stoicamente in servizio per tre giorni e definite "eroine" dal sindaco di Alberobello Michele Longo: "Al momento la situazione è gestibile - spiega -  e solo per un anziano è stato necessario il trasferimento in ospedale. Continuiamo a monitorare la situazione con lucidità in accordo continuo con prefettura, autorità sanitarie e vertici regionali. Il direttore del distretto, il dott. Enzo Gigantelli. è stato ad Alberobello ieri mattina per incontrare il sindaco e verificare la situazione. Nella casa di riposo la Asl ha inviato anche ulteriori dispositivi di prevenzione: «I parenti degli anziani saranno informati dalle condizioni dei loro cari dai medici di famiglia che riceveranno notizie dai colleghi dell’Usca li invito a restare sereni, l’amministrazione e tutta la Comunità è vicina a loro e agli ospiti della struttura e a tutti gli operatori in isolamento con affetto".

Lunedì riapriranno le scuole chiuse fino a oggi in via preventiva, così come gli uffici comunali chiusi mercoledì con un'ordinanza valida solo per il ricevimento. Si è svolto regolarmente anche il mercato del giovedì così come turisti e visitatori, in particolare stranieri, affollano normalmente la città dei Trulli: "E’ stata l’estate migliore di sempre – ribadisce il sindaco Longo – lo confermano gli operatori con cui abbiamo lavorato in sinergia per il rilancio del nostro territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento