menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allungamento condotta Matteotti, c'è il progetto preliminare: "Stop agli sversamenti a Pane e Pomodoro"

Il prolungamento della fogna verrà finanziato, probabilmente, con fondi regionali: costo stimato dell'intervento, 9.2 milioni di euro. Galasso: "Soluzione definitiva a medio termine"

Una nuova condotta lunga circa 1 km da collocare a ridosso dei candelabri ornamentali, per deviare lo svesamento dei liquami in caso di piogge abbondanti, evitando di chiudere la spiaggia di Pane e Pomodoro come è accaduto qualche giorno fa: il progetto è stato presentato questa mattina dall'ingegnere aggiudicatario del bando di progettazione, Paolo Gaggero, nel corso di un incontro a Palazzo di Città con l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, i tecnici comunali e dell'Aqp. Il progettista ha illustrato tutte le modifiche apportate alle precedenti bozze. La soluzione messa a punto dall'ingegner Gaggero, si legge in una nota del Comune, "ipotizza due tubazioni con un diametro di 1400 mm capaci di allontanare una portata di circa 6 mc/sec, pari a circa il 50% di quella che viene stimata transitare nella condotta Matteotti attualmente, in occasione delle piogge intense. Queste due condotte parallele consentirebbero di allontanare dalla spiaggia di Pane e Pomodoro l'attuale punto di scarico di emergenza della condotta, preservandola da quegli svernamenti ed accumuli che oggi generano un temporaneo divieto di balneazione in occasione delle piogge". L'intervento inoltre, risulta "compatibile anche con le ipotesi di riqualificazione di quel tratto di lungomare storico sul quale, come visibile da alcune simulazioni prodotta dallo studio, sarebbe previsto un camminamento pedonale a ridosso della superficie del mare che ricadrebbe proprio sopra la nuova condotta fognaria". L'area finale di sversamento sarò all'altezza di piazza Diaz, oltre i frangiflutti. Il costo dell'intervento ammonterebbe a circa 9,2 milioni di euro, da realizzare con fondi regionali

“La progettazione messa a punto dall'ing. Gaggero – spiega l’assessore Galasso -, rappresenta una concreta possibilità per risolvere  nel medio tempo, con una importante lavoro di mitigazione igienica, il problema dei divieti di balneazione della spiaggia di pane e pomodoro dopo le piogge estive. Questo progetto s'inquadra in un piano più articolato studiato dall'amministrazione e da AQP per porre rimedio alla problematica degli sversamenti fognari in mare, che prevede complessivamente 4 lavori alcuni imminenti, altri programmabili a breve durata ed altri a lungo termine. In particolare sono stati già messi a bando da AQP lavori per un importo di € 2.500.000 per rimuovere molti scarichi di fogna nera oggi confluenti nel canale “Picone-Matteotti”, mediante modifiche puntuali della rete fognaria che AQP prevede possano generare una riduzione stimata nel 70% del carico inquinante oggi presente".

"Questi lavori, - prosegue Galasso - che saranno a breve aggiudicati definitivamente, verranno iniziati subito, entro il 2017, con la concreta possibilità che possano terminare entro la prossima estate, atteso che il tempo contrattuale previsto da AQP è inferiore all'anno. Questo primo lavoro consentirà di ottenere un risultato importante, ossia la riduzione degli sversamenti di fogna nera in mare e quindi sulla spiaggia, con una realistica riduzione dei tempi di interdizione della balneazione in occasione delle ordinanze. Il secondo intervento è quello  del progetto presentato oggi dall'ing. Gaggero, che allontanerà il punto di scarico dalla spiaggia, portandolo ad oltre 500m, favorendo così una migliore diluizione senza interessare la spiaggia e quindi ponendo fine alle ordinanze con divieti di balneazione di pane e pomodoro dopo le piogge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento