Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca San Giorgio / Via Giovanni Gentile

Condotta esplosa in via Gentile: "Dieci giorni per riaprire la strada"

Operai al lavoro per riparare il guasto di ieri, dopo lo sversamento di liquami. L'assessore ai Lavori Pubblici, Galasso: "Tubi risalenti a 40 anni fa". Decaro: "AqP ha in mente un 'revamping' della rete"

Sono al lavoro, in via Gentile a Japigia, i tecnici dell'Acquedotto Pugliese dopo l'emergenza di ieri, a seguito della rottura della condotta fognaria in pressione  che collega l'impianto di sollevamento Torre del Diavolo con il depuratore della zona. Pesanti i disagi per i cittadini: la strada resterà bloccata per una decina di giorni.

GUARDA IL VIDEO: FIUME DI FOGNA IN VIA GENTILE

L'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha effettuato questa mattina un sopralluogo: "La causa della rottura della condotta di via Gentile e quella verificatesi nei mesi passati, sempre su questo tratto, è il deterioramento delle stesse tubazioni di fogna che ormai risalgono a quarant’anni fa - spiega l'assessore -. Con l’intervento di riparazione in corso, l’AqP sostituirà il tratto rotto e quelli limitrofi fino a sessanta metri,  in modo da evitare altri guasti".

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Decaro: "Il guasto ha provocato uno smottamento della strada. Ho chiesto all'AqP di prendere in considerazione l'idea di sostituire la condotta. C'è in progetto un 'revamping' della rete in pressione, da presentare alla Regione nei prossimi mesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condotta esplosa in via Gentile: "Dieci giorni per riaprire la strada"

BariToday è in caricamento