rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Murat / Corso Cavour

Petruzzelli, la Fondazione corre ai ripari: task force per la trasparenza degli appalti

Il presidente Carofiglio e il sovrintendente Biscardi annunciano un riassetto della governance interna: una cabina di regia di 3 mesi provvederà a formulare nuove procedure e alla riorganizzazione interna. Sospeso il direttore amministrativo Longo

Sospensione per il direttore amministrativo Vito Longo, arrestato lunedì sera assieme ad altre 4 persone nell'inchiesta su presunti appalti truccati all'interno della Fondazione Petruzzelli, e una 'cabina di regia' della duratra di tre mesi per aumentare la trasparenza e migliorare le procedure di assegnazione: sono le due decisioni importanti annunciate oggi dal presidente dell'Ente lirico, Gianrico Carofiglio e dal sovrintendente Massimo Biscardi per riportare tranquillità in Fondazione dopo il terremoto dei giorni scorsi.

La task force sarà coordinata proprio da Biscardi, coaiduvato dall'avvocato Vittorio Triggiani e dal dottor Ciro Attanasio, risorse interne al Petruzzelli, assieme al dottor Nicola Grazioso. Il gruppo dovrà predisporre un progetto di ristrutturazione dell'area amministrativa, implementando anche la strategia di prevenzione della corruzione. L'obiettivo è impedire che qualcuno possa disporre di "poteri illimitati - spiega la Fondazione - e svincolati dalla verifica di altri soggerri" individuando "le aree a rischio e in cui si svolgono attività sensibili". Verranno riviste le procedure delle gare di appalto e vi saranno controlli più stringenti anche nelle varie fasi di assegnazione. Sul fronte dell'organizzaizone interna, l'Ente lirico provvederà a far 'ruotare' gli incarichi come previsto dalla più recente normativa anticorruzione, potenziando il sistema di rilevamento delle presenze e il Codice di Comportamento. Vi sarà, infine, un nuovo Albo fornitori, con la possibilità di annullare icontratti attualmente attivi con le aziende coinvolte nell'inchiesta.

A illustrare i provvedimenti il presidente della Fondazione, Carofiglio: "Il concetto fondamentale che mi preme - ha affermato - è che questo è un inizio. Oggi abbiamo un teatro che è in gran parte libero da certi meccanismi e, per quello che occorre, se ne libererà. Ci aspettiamo che se ci sono delle zone di opacità che non siamo riusciti ancora ad individuare, ci vengano segnalate perchè l'opera di pulizia sia la più approfondita, la più completa possibile". Alla conferenza è intervenuto anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro: "Quelle immagini - ha dichiarato - mi hanno fatto davvero male e la mia presenza qui testimonia la vicinanza dell'amministrazione allo straordinario lavoro che stanno facendo il sovrintendente e presidente. Ho assoluta fiducia nella magistratura alla quale mi sono rivolto accompagnando il presidente della Fondazione qualche settimana fa per consegnare atti amministrativi dell'indagine interna che era stata fatta".

LE INDAGINI - Questa mattina, dinanzi al gip di Bari, Gianluca Anglana, si sono svolte le audizioni delle cinque persone finite agli arresti domiciliari a seguito dell'inchiesta della Procura di Bari coordinata dal pm Fabio Buquicchio: i 5 si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Le accuse, nei loro confronti, sono di corruzione e turbativa d'asta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, la Fondazione corre ai ripari: task force per la trasparenza degli appalti

BariToday è in caricamento