Ripristino e pulizia delle fontane cittadine, al via la manutenzione triennale: si comincia da corso Cavour

L'accordo consentirà di tenerle sott'occhio intervenendo quando necessario: le prossime fontane interessate saranno quelle di piazza San Francesco a Santo Spirito, piazza Garibaldi, piazza Umberto e del giardino Mimmo Bucci

Sono cominciati, questa mattina, i lavori di manutenzione della fontana monumentale di corso Cavour, riguardanti pulizia e corretto funzionamento dell'impianto. L'intervento è stato eseguito dalla Lorusso Impianti Srl, aggiudicataria dell'accordo quadro per la “manutenzione ordinaria, straordinaria e correttiva a guasto e adeguamento normativo delle fontane monumentali e ornamentali, fontanine e beverini della città di Bari”, intesa triennale da 900mila euro che consentirà di intervenire ogni qual volta vi siano situazioni di malfunzionamento, degrado o criticità igienico-sanitarie in cui versano le principali fontane cittadine.

Cosa prevede l'accordo

L'accordo, infatti, prevede reperibilità e pronto intervento h 24 tutti i giorni dell’anno. A seconda del livello di priorità degli interventi da realizzare, l’appaltatore dovrà rispettare i relativi tempi previsti: saranno di pronto intervento i lavori classificati con il codice rosso, per cui il sopralluogo dovrà avere inizio entro 60 minuti dalla ricezione della segnalazione; urgenti quelli contraddistinti da codice arancione, con sopralluogo entro 6 ore dalla segnalazione; ordinari quelli con codice verde, con sopralluogo entro 24 ore dalla segnalazione. Per monitorare la presa in carico effettiva degli interventi, il direttore dei lavori sarà in contatto con i responsabili tecnici comunali tramite una chat dedicata su whatsapp, sulla quale saranno indicate via via le posizioni GPS delle squadre addette, che saranno anche tenute a documentare lo stato delle fontane prima e dopo gli interventi. 

La mappa degli interventi

“Con l’esecutività di questo accordo - ha dichiarato l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe, Galasso, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo presso la fontana di corso Cavour - contiamo di restituire al decoro e alla piena funzionalità tecnica tutte le fontane storiche ornamentali della città entro l’estate e, data la durata triennale dell’appalto, di garantire nel medio periodo piena efficacia di tutti gli interventi, ordinari e straordinari, sull’intero territorio cittadino. Questo accordo, tra l’altro, è stato studiato proprio per superare precedenti formulazioni che avevano determinato alcune criticità procedurali, e le novità introdotte rispondono a questa esigenza. Gli interventi riguarderanno tutti gli impianti esistenti nelle fontane, inclusi i sistemi di illuminazione ove previsti. Con gli uffici stiamo anche studiando la possibilità di effettuare un telecontrollo dei quadri e una videosorveglianza a tutela delle fontane storiche e artistiche della città, proprio per scongiurare rischi di atti vandalici”. Dopo la fontana di fronte alla Banca d'Italia, gli interventi riguarderanno, nell'ordine, le fontane ornamentali di piazza San Francesco a Santo Spirito, piazza Garibaldi, piazza Umberto, giardino Mimmo Bucci, viale Unità d’Italia, largo Francesco Cacucci, piazza Aldo Moro, nonché i beverini di piazza Aldo Moro, parco 2 Giugno, piazza Mercantile, via Domenico Di Venere e piazza Castello a Ceglie del Campo, via Mitolo e piazzetta antistante gli uffici anagrafici di Torre a Mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

Torna su
BariToday è in caricamento