Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Il Coordinamento 9 dicembre torna in piazza, domani nuovo corteo per le vie del centro

Il movimento barese non aderirà alla manifestazione nazionale prevista per mercoledì a Roma, ma annuncia nuove iniziative in città

Il coordinamento barese del "Movimento 9 dicembre", dopo la protesta dei giorni scorsi sulla tangenziale e il presidio in piazza della Libertà, annuncia nuove iniziative. I manifestanti, che ieri si sono riuniti in assemblea per fare il punto della situazione, sono nuovamente pronti a scendere in piazza, e annunciano per domani mattina un corteo che partirà alle 9 da piazza Umberto per raggiungere la Prefettura.

Il movimento ha deciso invece di non aderire alla manifestazione nazionale in programma mercoledì prossimo a Roma, che dopo la scissione avvenuta a livello nazionale, vedrà la partecipazione soltanto degli attivisti vicini a Danilo Calvani, il leader laziale dei Forconi.

Per il 18 dicembre alle 9.30 è previsto un presidio sempre in piazza della Liberta', al quale prenderanno parte studenti di scuole superiori e universitari, oltre ad artigiani, commercianti, piccoli imprenditori, pensionati e disoccupati.

"Semplici cittadini uniti sotto una sola bandiera, quella italiana. - è spiegato in una nota del movimento - I manifestanti, sempre mercoledì 18, si sposteranno poi sul lungomare di Bari nei pressi del palazzo della giunta regionale pugliese, per chiedere di essere ricevuti dal governatore pugliese Nichi Vendola e "dimostrare" ciò che sono effettivamente, invitandolo a riconsiderare la sua convinzione sul Movimento, così come riportato da alcuni organi di stampa".

"Il Coordinamento 9 Dicembre Bari - precisano ancora gli esponenti del movimento - è apartitico e composto da persone che condividono una condizione di precarietà, di crisi economica e di disagio sociale, disoccupazione e sfruttamento senza alcuna barriera ideologica e di nazionalità. Si dissocia completamente dalla proposta di un governo militare, da dichiarazioni di matrice razzista da parte di sigle e/o singoli interni al coordinamento da cui non si sente rappresentato. Condivide invece la volontà di una lotta contro questa attuale classe dirigente al governo, banche, Equitalia e le politiche di austerity, attraverso blocchi, scioperi e azioni volte a sensibilizzare l'opinione pubblica, nel rispetto della democrazia, dei principi e dei valori etici della nostra Nazione e della Costituzione. Il Coordinamento "9 dicembre" Bari, inoltre, è contro ogni forma di violenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Coordinamento 9 dicembre torna in piazza, domani nuovo corteo per le vie del centro

BariToday è in caricamento