menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prodotti caseari con latte straniero e senza l'indicazione di origine, maxi sequestro nel Barese

L'operazione "Our milk?" di Forestale e Carabinieri del parco dell'alta Murgia ha permesso di scoprire oltre 1500 chili di formaggi, mozzarelle e ricotte anche nelle province di Brindisi e della Bat

L'etichetta della mozzarella riportava "prodotto con latte della murgia barese", ma in realtà proveniva dall'Ungheria. Oltre 1 tonnellata e mezzo di prodotti alimentari illeciti sono stati sequestrati durante la maxi operazione della Forestale e Carabinieri del parco dell'alta Murgia "Got milk?"

I controlli si sono concentrati in quaranta aziende locate nella provincia di Bari, Brindisi e della Bat. A Bari e Santeramo del colle è stato così scoperto anche che il latte usato per produrre i formaggi era una cagliata industriale, nonostante l'etichetta lo indicasse come italiano. I controlli ad Andria, Gioia del Colle e Fasano hanno fatto emergere altre irregolarità, visto che non era presente nessuna indicazione su giorno di produzione o materiali indicati nelle etichette nei prodotti caseari, come invece previsto dalla specifica normativa di settore sulla sicurezza degli alimenti. 

Sono stati così denunciati i due rappresentanti legali delle aziende che producevano gli alimenti irregolari per il reato di frode nell’esercizio del commercio, che saranno anche obbligati a pagare una multa di oltre 10mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento