rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Foto e video pedopornografici scambiati in chat, arrestato 18enne barese: "Gestiva canale rivendendo materiale"

L'operazione partita da Torino: tre gli arresti, un sacerdote campano e un ragazzo residente in provincia di Bari: quest'ultimo sarebbe stato il creatore di un canale a pagamento attraverso il quale, in base alle richieste degli utenti, vendeva il materiale reperito sul dark web

Avrebbe creato e gestito un canale su una piattaforma di messagistica (chiedendo una somma di denaro per l'iscrizione allo stesso), attraverso il quale, in base alle richieste degli utenti, avrebbe venduto materiale pedopornografico reperito sul dark web. Con questa accusa un 18enne residente nella provincia di Bari è stato arrestato, nell'ambito di un'operazione di contrasto alla pedopornografia online condotta dalla Polizia postale di Torino. Oltre al ragazzo, che all'epoca dei fatti sarebbe stato minorenne, sono stati arrestati anche un tecnico informatico piemontese e un sacerdote campano.

L'indagine sotto copertura condotta dagli agenti sin dai primi mesi del 2021, avrebbe quindi svelato la presenza "di un ambiente chiuso, pubblicizzato dal proprio promotore, in cui veniva divulgato materiale pedopornografico previo pagamento di una somma di denaro che abilitava all’iscrizione al canale, anch’esso oggetto di accertamenti nel corso dell’indagine". Sono state 26 le perquisizioni eseguite, in diverse regioni d'Italia. "Il materiale illegale sequestrato, altamente diversificato per categorie, conteneva - riferiscono gli investigatori - anche contenuti raccapriccianti, ritraenti vere e proprie violenze sessuali in danno soprattutto di neonati". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto e video pedopornografici scambiati in chat, arrestato 18enne barese: "Gestiva canale rivendendo materiale"

BariToday è in caricamento