rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca

Pr barese morto a Roma: altri due indagati nell'inchiesta sul decesso di Francesco Vitale

Il 44enne, conosciuto come 'Ciccio Barbuto', a febbraio scorso morì precipitando da un palazzo in zona Magliana il 22 febbraio scorso. L'uomo sarebbe stato sequestrato e torturato allo scopo di ottenere 500mila euro per la sua liberazione

Si allarga l'ichiesta sulla morte di Francesco Vitale, il pr 44enne barese morto a Roma lo scorso 22 febbraio, dopo essere precipitato da un palazzo in zona Magliana.

Come riporta RomaToday, ci sono due nuovi indagati, entrambi romani, che si aggiungono alle tre persone  già arrestate nei mesi scorsi dai carabinieri. Nelle scorse ore, i carabinieri hanno eseguito un decreto di perquisizione, nel quartiere di San Basilio, nei confronti dei due. I militari hanno sequestrato telefoni e altro materiale elettronico nella disponibilità dei due indagati, che sarà oggetto di analisi da parte di esperti.

Nell'inchiesta della Procura di Bari si procede per sequestro di persona a scopo di estorsione con l'aggravante del decesso della vittima: secondo quanto emerso finora, Vitale sarebbe stato sequestrato e torturato all'interno dell'appartamento allo scopo di ottenere dai familiari 500mila euro come 'riscatto' per la liberazione del 44enne, poi precipitato al suolo dal quinto piano del palazzo. Prima di finire nell'abitazione della Magliana, Vitale sarebbe arrivato a Roma nel quartiere San Basilio, dove secondo quanto emerso avrebbe incontrato almeno uno dei due indagati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pr barese morto a Roma: altri due indagati nell'inchiesta sul decesso di Francesco Vitale

BariToday è in caricamento