Così la Polizia di Bari ha catturato gli evasi dal carcere di Foggia: uno era in carcere per omicidio, tre per rapina e droga

Il gruppo era fuggito a seguito della rivolta scoppiata nella casa circondariale con il pretesto delle misure restrittive legate all'emergenza Coronavirus

Immagine di repertorio

C'era anche un 33enne tarantino che stava scontando la pena relativa a un omicidio tra 4 fuggitivi evasi dal carcere di Foggia e arrestati ieri mattina dalle Volanti della Polizia nel quartiere Mungivacca di Bari, sulla Statale 100. Il gruppo era fuggito a seguito della rivolta scoppiata nella casa circondariale con il pretesto delle misure restrittive legate all'emergenza Coronavirus. Una ventina i fuggitivi arrestati complessivamente nel corso di altre operazioni.

Quattro di loro, invece erano scappati a bordo di una Volkswagen Tiguan: il gruppo è stato quindi rintracciato all'altezza del capoluogo pugliese, identificato e arrestato. In manette sono finiti un brindisino 22enne e tre tarantini di 26, 33 e 46 anni. Oltre al 33enne condannato per omicidio, gli altri erano detenuti per spaccio e sostanze stupefacenti. Tutti sono stati nuovamente assicurati alla giustizia e condotti in un carcere diverso da quelli interessati dai disordini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento