Cronaca

Bombe carta e batterie piroteniche illegali: sequestri e 14 denunce nel Barese

Operazione dei carabinieri nella notte di Capodanno in diversi comuni della provincia e nel capoluogo: circa 200kg di materiale pericoloso sequestrato. Nel capoluogo a setaccio le bancarelle abusive

Controlli a tappeto in provincia di Bari e nei comuni limitrofi della Bat, effettuati dai carabinieri, per contrastare l'uso irresponsabile di materiale pirotecnico proibito: complessivamente sono state denunciate 14 persone e sequestrati circa 200 kg tra bombe carta, fumogeni e batterie di fuochi, di categoria proibita. 

Nel solo capoluogo pugliese sono state 8 le denunce per commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti con il sequestro di 56 kg di botti. Gli 8, sorpresi a vendere abusivamente i fuochi su bancarelle improvvisate, dovranno anche rispondere di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, avendo violato la specifica ordinanza del sindaco.

A Santeramo in Colle due sono state le denunce con il sequestro di 12 candelotti esplosivi mentre i Carabinieri della Compagnia di Trani hanno sequestrato oltre 100 kg di fuochi tra cui 889 candelotti, 400 petardi e 12 batterie denunciando due persone. Molfetta due giovani sono stati denunciati per esplosioni pericolose poiché sorpresi durante i festeggiamenti in piazza Paradiso, mentre lanciavano verso la folla alcuni petardi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe carta e batterie piroteniche illegali: sequestri e 14 denunce nel Barese

BariToday è in caricamento