menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti all'Università e nei negozi del murattiano: condannati cinque giovani

Pene comprese fra i due anni e i dieci mesi di reclusione per i cinque ragazzi arrestati a febbraio: avrebbero fatto parte di una 'banda' che mise a segno numerosi furti nella zona di piazza Battisti, e nell'ex Palazzo Enel, sede dell'Università

Avrebbero messo a segno almeno sette colpi in altrettanti negozi nel murattiano e all'Università, nel periodo compreso fra gennaio e giugno 2015. Con questa accusa sono stati condannati dal gup del Tribunale di Bari Alessandra Piliego cinque imputati, di nazionalità italiana, romena, senegalese e indiana, di età compresa fra i 20 e i 36 anni e tutti con precedenti penali, arrestati a febbraio scorso dalla polizia.

Le pene comminate vanno fra i 2 anni e 2 mesi e i 10 mesi di reclusione. Per altri tre presunti componenti della banda, minorenni, gli atti sono stati trasmessi per competenza alla Procura presso il Tribunale per i Minori.

Il furto nell'ex Palazzo Enel in via Crisanzio, sede del Dipartimento di Scienze della formazione, psicologia e comunicazione, risale al 4 gennaio 2015. La banda portò via 11 IMac Apple, 13 notebook, tre videoproiettori, due tablet, un monitor TV 39 pollici, tre hard disk esterni, un Macbook, una stampante multifunzione e diversi toner. Oltre al colpo all’università, alla banda sono contestati il furto di 9 borse Montblanc del valore di 6mila euro in una cartoleria, occhiali da sole rubati da un’ottica e diversi tentativi di furto con danneggiamento in tabaccherie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento