Furti nelle aree di servizio durante la trasferta: denunciati nove tifosi del Bitonto

Diversi gli episodi di cui il gruppo si sarebbe reso responsabile lungo l'autostrada Bari-Napoli, sul tragitto per recarsi a Nola, dove si disputava l'incontro della squadra di calcio pugliese

Foto di repertorio

Avrebbero messo a segno numerosi furti nelle aree di servizio sull'autostrada Bari-Napoli, mentre si recavano a Nola per seguire il trasferta la propria squadra di calcio, il Bitonto.

Identificati dalla polizia, nove bitontini - tra cui due minorenni - sono stati denunciati. Le indagini sono stati condotti dalla sottosezione di polizia stradale di Trani, con il coordinamento della squadra di polizia giudiziaruia del compartimento di polizia stradale di Bari.

Razzie nelle stazioni di servizio durante la trasferta

Gli episodi contestati risalgono allo scorso 4 novembre. Il gruppo, spostandosi abordo di un Renault Traffic, preso in noleggio a Bitonto, arrivati in diverse stazioni di servizio avrebbero fatto razzia di merci varie - alimenti, dolciumi, peluches - dileguandosi senza pagare. A rendere possibile l'identificazione dei nove hanno contribuito le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza posizionate all'interno delle strutture. Per tutti e nove i soggetti è scattato anche il Daspo, emesso dal Questore di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

Torna su
BariToday è in caricamento