rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Bitonto

Furti di auto, controlli e arresti nel Barese. Nel furgone pezzi di vetture rubate e un inibitore di frequenze: bloccato 37enne

Intensificati i controlli dei carabinieri di Modugno per contrastare il fenomeno: a Bitonto un uomo di Cerignola è stato intercettato a bordo di un furgone rubato. Nel corso dell'operazione è stata recuperata anche refurtiva. Altre tre persone arrestate in altri interventi

Era alla guida di un furgone rubato, con la targa contraffatta: l'uomo, un 37enne di Cerignola, è stato intercettato e bloccato, dopo un inseguimento, dai carabinieri in località Mariotto, a Bitonto. Per lui è scattato l'arresto con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, riciclaggio e installazione di apparecchiature atte ad intercettare. Altri complici sono riusciti a fuggire, ma i militari hanno comunque recuperato un altro furgone e numerosi pezzi di auto rubate, trovati all'interno di uno dei due mezzi, insieme a uno jammer, un inibitore di frequenze generalmente utilizzato proprio per i furti d'auto.

Ma non si è trattato dell'unico arresto messo a segno, negli ultimi giorni, dai carabinieri della Compagnia di Modugno, impegnati in specifici controlli sul territorio di competenza (che comprende Modugno, Toritto, Grumo Appula, Sannicandro, Bitritto, Bitetto e Binetto, e da qualche mese, anche Bitonto e Palo del Colle), volti proprio a contrastare il fenomeno dei furti d'auto.

Nel corso di un altro intervento, un 34enne e un 40enne di Noicattaro sono stati arrestati per tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di grimaldelli, poiché nella mattinata del 16 febbraio scorso, dopo aver forzato un cancello di ingresso di un condominio, avrebbero tentato di sottrarre una bicicletta a pedalata assistita del valore di 1800 euro mediante il taglio di una catena che la teneva ancorata ad una ringhiera. Un altro uomo, un 23enne cittadino straniero, è stato sorpreso e bloccato dagli uomini dell’Arma, nel tentativo di asportare un’autovettura, dopo aver rotto il finestrino laterale e forzato il quadro di accensione.

Nell’ambito degli stessi servizi, sono state deferite in stato di libertà altre quattro persone. Si tratta di due bitontini e due grumesi. Il primo, sorpreso in Bitonto, mentre asportava dall’interno di un veicolo in sosta, dopo aver infranto il finestrino di una portiera, una borsa contenente utensili da lavoro del valore di 500 euro; il secondo, poiché a seguito di perquisizione personale era stato trovato in possesso di un coltello del genere proibito della lunghezza di 24 centimetri; il terzo, per guida in stato di ebbrezza, e l’ultimo, per furto pluriaggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente perché mai conseguita con recidività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di auto, controlli e arresti nel Barese. Nel furgone pezzi di vetture rubate e un inibitore di frequenze: bloccato 37enne

BariToday è in caricamento