menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
polizia

polizia

Furti e ricettazione di auto, operazione della Polstrada: quattro arresti

Due le ordinanze di custodia cautelare in carcere, altre due ai domiciliari: i soggetti sono arrestati al termine di un'indagine condotta dagli agenti della Stradale di Bari e Trani

Le auto venivano rubate in provincia di Bari, 'trasferite' con tanto di 'scorta' in un'autodemolizione di Cerignola, nel Foggiano, dove erano nascoste per essere subito cannibalizzate, in modo da piazzare i pezzi di ricambio sul mercato parallelo.

Quattro in manette

Così operava il gruppo individuato dalla polizia stradale, la cui indagine ha portato oggi all'arresto di quattro persone, tutte bitontine e con precedenti, accusate dei reati di furto e ricettazione di veicoli. Le misure, due in carcere e due agli arresti domiciliari, sono il risultato di laboriose indagini svolte da personale dell’unità di polizia giudiziaria della Sottosezione Polizia Stradale di Bari Sud, in collaborazione con la Sottosezione della Polizia Stradale di Trani, sotto il coordinamento della squadra di polizia giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale di Bari.

I nomi degli arrestati

Le indagini

L’attività d’indagine ha avuto inizio ad aprile di quest'anno, in seguito al costante monitoraggio del fenomeno del furto di veicoli in particolare in provincia di Bari. Gli investigatori hanno accertato che  i veicoli, prettamente di marca Ford  e gruppo Volkswagen,   una volta rubati con la tecnica della sostituzione delle centraline elettroniche onde consentirne l’avviamento forzato, percorrendo anche l’autostrada,  venivano “trasferiti”, debitamente “scortati” da altri appartenenti al gruppo criminale aventi il compito di staffetta/vedetta, ed occultati  all’interno di un autoparco/demolizione ubicato nel comune di Cerignola e gestito da un noto pluripregiudicato del posto; tempestivamente venivano  completamente sezionati e cannibalizzati per vendere i pezzi di ricambio sul mercato “parallelo”. Oltre 20  sarebbero stati i veicoli rubati, per un valore diretto dell’attività criminale stimato in oltre 100.000 euro. Nell'indagine sono state complessivamente segnalate 11 persone, a vario titolo, per concorso nel furto e nella ricettazione. Per quattro di esse il sostituto procuratore Grazia Errede ha richiesto ed ottenuto dal Gip del tribunale di Bari le ordinanze di custodia cautelare.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento