Svaligiavano le auto dei turisti in vacanza in Calabria: presi due baresi

I due, secondo gli investigatori, avrebbero effettuato almeno tre furti nelle auto di alcuni villeggianti sulle spiagge calabresi, in particolare della zona di Roseto Capo Spulico

I Carabinieri di Corigliano Calabro (Cosenza) hanno eseguito un'ordinanza di due misure cautelari nei confronti di due baresi, un uomo di 59 anni e della nipote 30enne, entrambi baresi. I due, secondo gli investigatori, avrebbero effettuato almeno tre furti nelle auto di alcuni villeggianti sulle spiagge calabresi, in particolare della zona di Roseto Capo Spulico.

Secondo gli inquirenti, il 59enne e la nipote si sarebbero vestiti da bagnanti, con la giovane ad agire da palo. Dopo aver eseguito il colpo, i due fuggivano a bordo di una Nissan Micra. Le immagini dei furti sono state immortalate da alcuni impianti di videosorveglianza della zona. Il bottino dei colpi era costituito da soldi, telefonini e altri oggetti personali. Il 59enne è così finito agli arresti domiciliari mentre per la donna è scattato un obbligo di dimora nel Comune di Bari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Mascherine stampate in 3D con filtro intercambiabile, il progetto parla barese: "Stiamo partendo con la produzione"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Incendio all'alba in un ristorante a Bitritto, fiamme distruggono il 'Ranch'

  • Coronavirus in Puglia, 163 nuovi positivi: nel Barese registrato un decesso

Torna su
BariToday è in caricamento