Furti a clienti nei negozi del centro: presi due borseggiatori

In manette due cittadini georgiani di 33 e 36 anni: approfittando della folla, sottraevano portafogli e cellulari, utilizzando una giacca poggiata sul braccio per coprire la "mano ladra"

Nell'articolo: la foto del borseggiatore diffusa dai carabinieri per l'eventuale riconoscimento da parte di altre vittime

Si aggiravano con calma nei negozi, fingendo di essere interessati alla merce esposta sugli scaffali. In realtà individuavano la vittima da colpire: un cliente al quale, approfittando della folla o di un momento di distrazione, avrebbe sottratto il portafogli o il cellulare.

A scoprire e smascherare i due borseggiatori - due cittadini georgiani di 33 e 36 anni - sono stati i carabinieri  della Stazione di Bari San Nicola, che l’altra mattina, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica, hanno arrestato i due, accusati di furto con destrezza in concorso.

Secondo quanto ricostruito dai militari, i due malfattori - con precedenti per reati specifici - agivano prevalentemente nei pomeriggi dei fine settimana, approfittando della folla di cittadini e turisti che si aggira per i negozi del centro, in particolare tra piazza Umberto e via Sparano.

In particolare, il più giovane dei due, ritenuto responsabile di almeno cinque colpi, uno dei quali con la complicità del connazionale, messi a segno da febbraio a maggio scorsi, utilizzava come tattica una giacca FOTO 2-4-9appoggiata sul braccio sinistro, che serviva prima per coprire l’altro braccio con cui, con rapidità e indifferenza, riusciva a sottrarre portafogli e cellulari dalle borse o dalle tasche delle malcapitate, e dopo per nascondere la refurtiva appena presa.  

VIDEO: IL BORSEGGIATORE IN AZIONE

In una occasione, il tempestivo intervento di una pattuglia dell’Arma ha permesso di recuperare uno smartphone (un Samsung S5) sottratto ad una ragazzina, mentre si trovava in coda per pagare un acquisto effettuato in una gioielleria. I militari, infatti, dopo aver visionato le immagini impresse delle telecamere di sicurezza installate nel negozio ed identificato l’autore, a loro già noto perché deferito per fatti analoghi avvenuti precedentemente, sono riusciti in breve tempo ad intercettarlo nella vicina Piazza Umberto. L’uomo, però, accortosi del loro arrivo, si è sbarazzato del cellulare, gettandolo in un cespuglio e si è allontanato frettolosamente,  facendo perdere le tracce. Il cellulare, recuperato, era stato trovato privo della sim card e già impostato in lingua georgiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo l’arresto, i due, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparse da ieri a Bari: ritrovate le due ragazzine di 15 anni

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Uccide fidanzato della ex, accoltella la ragazza e il padre della vittima. arrestato 26enne a Bitetto

  • Pestato brutalmente per strada, morto dopo due giorni di agonia in ospedale. arrestato pregiudicato al San Paolo

  • Scomparse due ragazzine baresi di 15 anni, l'appello: "Non abbiamo più notizie di Asia e Chiara"

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento