Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Furti di api e alveari, è allarme nel barese

In aumento segnalazioni e denunce nelle zone di Turi, Gioia del Colle e Santeramo. Il valore di un'arnia popolata può raggiungere i 500 euro

Aumentano in Puglia - e in particolare nel barese e nel tarantino - i furti di api e alveari. A lanciare l'allarme è l'Associazione regionale apicoltori, che ha registrato negli ultimi mesi un aumento delle segnalazioni di furti in diverse località, come Turi, Gioia del Colle, Santeramo, Castellaneta e Palagiano. "Probabilmente - spiega il presidente Giuseppe Rosini - il fenomeno è presente anche in altre zone, ma molti apicoltori non hanno neppure denunciato l'accaduto per una sorta di rassegnazione e sfiducia". Un'arnia popolata ha un valore di mercato intorno ai 250 euro a cui va aggiunto il mancato raccolto quantificato in altri 200 euro.

"Secondo le nostre stime dal 2010 circa 500 alveari sono stati oggetto di furto, con gravi contraccolpi al comparto economico produttivo", spiega l'associazione.

L'emergenza furti si associa peraltro, fa notare l'Associazione apicoltori, al fenomeno mondiale della moria di api calcolato in talune zone anche intorno al 50% del patrimonio apistico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di api e alveari, è allarme nel barese

BariToday è in caricamento