Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Ruvo di Puglia

Furti di olive, ladri in manette a Santo Spirito e Ruvo

Recuperati sei quintali di olive pregiate e attrezzi per la loro raccolta, quattro le persone arrestate in due diverse operazioni

Sorpresi e bloccati mentre rubavano olive nelle campagne. Quattro in tutto gli arresti eseguiti nel fine settimana dai carabinieri, in due distinte operazioni a Bari e a Ruvo.

I primi a finire nella rete tesa dai militari due bitontini, 52 anni lui, sorvegliato speciale e 39 anni lei. Per loro l’accusa è di furto aggravato in concorso. I carabinieri della Stazione di Bari Santo Spirito, durante uno dei servizi di perlustrazione, sono stati allertati dal proprietario di un fondo agricolo, che poco prima aveva sorpreso due persone intente a rubare olive. Raggiunto il posto, la donna è stata immediatamente fermata, mentre l’uomo si è dato alla fuga per i campi. Inseguito a piedi da un militare, è stato raggiunto e bloccato dopo alcune centinaia di metri. I carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato reti ed attrezzatura varia, nonché l’utilitaria sulla quale erano già stati caricati quattro sacchi di olive pregiate.

Nel primo pomeriggio di sabato altri due arresti sono scattati a Ruvo. I carabinieri hanno sorpreso due ladri, un 46enne ed un 38enne, rispettivamente di Andria e Corato, mentre rubavano olive in località Belluogo. Recatisi sul posto, dopo una segnalazione da parte di una pattuglia di guardie campestri, i militari hanno recuperato altri 3 quintali di olive, già caricati in sacchi a bordo di un’autovettura. Anche qui sono stati sequestrati attrezzi vari per la raccolta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di olive, ladri in manette a Santo Spirito e Ruvo

BariToday è in caricamento