Condannato per furti ed estorsioni e ricercato: arrestato affiliato del clan georgiano Kutaisi

L'uomo, un 30enne georgiano, è ritenuto coinvolto nelle attività del gruppo criminale, di cui avrebbe gestito i proventi illeciti

Condannato in via definitiva a due anni e sei mesi di carcere, da settimane era latitante. Nei giorni scorsi è stato rintracciato e arrestato a Bari dagli investigatori della Squadra Mobile.

L'uomo, il 30enne Irakli Kacharava, è considerato un soggetto 'emergente' nell’ambito della comunità criminale georgiana del capoluogo, ritenuto coinvolto in attività di raccolta fondi e maneggio dei proventi delle attività illecite del noto clan Kutaisi, tra cui anche i furti in appartamento.

In particolare, la condanna in questione è relativa ad un'indagine del 2012, in cui il 30enne era indagato proprio per aver preso parte ad un’associazione a delinquere finalizzata ai furti ed alle estorsioni ed era stato già destinatario, insieme ad altri 14 connazionali, operanti a vario titolo nel gruppo criminale, di una misura cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento