Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Ferrovie nel mirino dei ladri di rame: "Più controlli e indagini coordinate"

In Prefettura il vertice del Comitato provinciale per la sicurezza, chiesto dall'assessore ai Trasporti Giannini alla luce dei ripetuti episodi dell'ultimo periodo

Il fenomeno dei furti dei cavi di rame sulle linee ferroviarie all'attenzione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. In un vertice che si è tenuto oggi in Prefettura, chiesto dall'assessore regionale ai Trasporti Gianni Giannini, il comitato ha affrontato una questione che rischia di mettere in seria difficoltà "il sistema del trasporto pubblico locale ferroviario e, quindi, il diritto alla mobilità di molti cittadini pugliesi".

Nel corso dell'incontro, sono state vagliate le possibili strategie per far fronte ad un reato che, ha sottolineato l'assessore Giannini, "negli ultimi tempi ha assunto connotazioni tali da poterlo ascrivere a vere e proprie organizzazioni criminali ben attrezzate".

Il Comitato ha deciso di chiedere alla Procura della Repubblica che le indagini relative a tali episodi vengano assegnate sempre allo stesso magistrato, cui affidare il compito di coordinare tutte le forze di polizia giudiziaria di volta in volta incaricate di svolgere le attività investigative. Si è inoltre stabilito di chiedere alle Forze dell’ordine di intensificare i controlli sulla circolazione dei mezzi per intercettare i trasportatori del materiale rubato, ma anche di approfondire il controllo del territorio per individuare eventuali depositi del materiale trafugato e gli eventuali ricettatori. Considerate anche alcune soluzioni da adottare per prevenire i furti, come l'installazione di sistemi di videosorveglianza e la messa in sicurezza dei contrappesi della linea elettrica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovie nel mirino dei ladri di rame: "Più controlli e indagini coordinate"

BariToday è in caricamento