Cronaca

Scippi e furti, controlli dei carabinieri in provincia: quattro arresti

Quattro persone sono finite in manette a Triggiano, Putignano e Giovinazzo. Altre 22 sono state denunciate per furto aggravato e danneggiamento in due distinte operazioni a Gravina e Adelfia

Weekend di controlli dei carabinieri anche nei Comuni della provincia. Nei giorni scorsi sono state in tutto quattro le persone arrestate per furto dai militari, in tre diversi Comuni del barese. Altre 22 persone sono state denunciate, nel corso di due diverse operazioni, per danneggiamento e furto aggravato.

A Triggiano un 23enne barese è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato. Lo scorso 16 luglio il giovane aveva messo a segno due scippi ai danni di altrettante anziane vittime, una 72enne ed una 76enne. Alla prima, avvicinata con un pretesto, aveva strappato la catenina in oro che portava al collo; alla seconda aveva portato via la borsa appoggiata sul sedile lato passeggero della sua auto. Il giovane è stato collocato ai domiciliari.

Ad Adelfia cinque sono state le denunce per concorso in furto aggravato e danneggiamento. Si tratta di una 36enne e di quattro minori sorpresi all’interno di un istituto per l’infanzia nel rione Canneto mentre stavano rubando materiale didattico e danneggiando un distributore di bevande per impossessarsi del denaro contenuto all’interno. La successiva perquisizione eseguita nell’auto della donna ha consentito di rinvenire un televisore, un personal computer e cancelleria restituiti alla scuola.

A Putignano le manette per furto aggravato sono scattate per un 36enne e un 46enne, sorpresi lungo la strada comunale San Cataldo mentre asportavano chianche di pietra antiche da un’abitazione rurale. La refurtiva è stata restituita al proprietario della casa, mentre i due sono stati collocati ai domiciliari.

A Gravina in Puglia 17 persone sono state denunciate per furto aggravato e danneggiamento: avevano manomesso i sigilli precedentemente apposti per morosità sui contatori del gas metano delle loro abitazioni, continuando ad utilizzare abusivamente la fornitura per circa un anno.

Nelle campagne di Giovinazzo un 56enne di Terlizzi sorpreso a rubare 140 kg di mandorle in un fondo agricolo in contrada Colaianni è stato arrestato con l’accusa di furto. La refurtiva è stata restituita al proprietario del terreno mentre l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippi e furti, controlli dei carabinieri in provincia: quattro arresti

BariToday è in caricamento