menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostuni, sorpresi a rubare in una villetta: presi baresi 'in trasferta'

Due pregiudicati bloccati dalla polizia in località Diana Marina: uno dei due si erano introdotto in un'abitazione, mentre l'altro era rimasto fuori a fare da palo

Sorpresi dalla polizia mentre svaligiavano una villetta, in località Diana Marina, ad Ostuni. In manette sono finiti due baresi, Pietro Piscotti, 55 anni, e Alessandro De Giglio, 31 anni, entrambi con precedenti per reati specifici e in materia di armi, droga, ricettazione, evasione.

Da qualche tempo, la polizia del posto aveva raccolto alcune segnalazioni di un’autovettura sospetta che, con a bordo due soggetti, si aggirava nei pressi delle villette residenziali della località marittima di Diana Marina. I poliziotti hanno così organizzato degli appostamenti, notando l’autovettura oggetto delle numerosi segnalazioni, ferma dinanzi all’ingresso di una villa privata. Al suo interno, vi era un uomo che, con fare sospetto, si guardava ripetutamente attorno, armeggiando nervosamente col proprio telefonino: era impegnato a fare da 'palo'.

Immediatamente bloccato, non ha saputo dare giustificazioni per la sua presenza in quel luogo, e così, mentre un poliziotto lo teneva sotto controllo, l'altro agente ha effettuato una perlustrazione all'esterno della villa, scoprendo che la stessa aveva le finestre aperte. Avvicinatosi, il poliziotto ha notato un soggetto che cercava di uscire e che, ricevuto l’ordine di fermarsi, lo ignorava categoricamente, dandosi alla fuga verso la vicina spiaggia.

Il fuggitivo, tuttavia, anche grazie alla collaborazione di una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri di Ostuni, è stato tempestivamente bloccato e successivamente, insieme al “palo”, condotto presso gli uffici del Commissariato di P.S. di Ostuni.

Il successivo sopralluogo all’interno della villetta depredata consentiva ai poliziotti della Città Bianca di constatare, alla presenza dei proprietari, che l’appartamento era stato messo totalmente a soqquadro e che dallo stesso, era stato portato via del denaro, poi trovato nel borsello di proprietà di uno degli arrestati.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento