Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Santo Spirito

Colpo da 20mila euro in un appartamento, ladro incastrato dalle impronte digitali: arrestato

Il furto lo scorso 25 giugno. In manette è finito un 26enne barese. I carabinieri sono riusciti ad identificarlo grazie a due impronte lasciate su un televisore che non era riuscito a portar via dall'abitazione

Lo scorso 25 giugno si è introdotto in un'abitazione di Santo Spirito. Dopo aver forzato la porta sul retro della casa, ha aperto con l’ausilio di una fiamma ossidrica due casseforti, impossessandosi di gioielli, 2700 dollari e 700 euro in contanti oltre ad un pc per un valore di 20mila euro circa.  

Per quel furto i carabinieri hanno arrestato un 26enne barese, presunto responsabile del colpo.

Sul posto, su segnalazione al numero di emergenza 112 fatta dal proprietario, erano intervenuti i Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari che al termine di un minuzioso sopralluogo sono riusciti a repertare due impronte digitali lasciate dal giovane nell’appartamento.

In particolare i militari hanno repertato un cappello con visiera, un paio di guanti e un grosso cacciavite dimenticati in casa dal malfattore, riuscendo ad individuare due impronte papillari rilevate su un televisore rimosso dal suo alloggiamento e poggiato sul pavimento.

I successivi accertamenti hanno consentito di attribuire tali impronte al 26enne "per la coincidenza - spiegano gli investigatori in una nota - di almeno 18 punti caratteristici e per l’assenza di profili di difformità". Tratto in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, il 26enne è stato collocato ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo da 20mila euro in un appartamento, ladro incastrato dalle impronte digitali: arrestato

BariToday è in caricamento