rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Torre a Mare / Via Raffaele Resta Rettore

Torre a Mare, furto all'associazione 'I sentieri'. La rabbia della presidente: "Rubati anche lecca lecca e bolle di sapone per i bambini"

L'amarezza di Anna Mori, che già nel 2019 aveva subito un furto. Oltre alle suppellettili distrutte, i ladri hanno portato via due casse acustiche, materiale elettronico e altri arredi per la festa di Natale in programma il 18 dicembre

I ladri hanno distrutto la porta finestra blindata per accedere alla sede dell'associazione sportiva dilettantistica 'I sentieri', ma il bersaglio potrebbe essere stato un altro. "L'appartamento di un rappresentante d'abbigliamento al piano superiore, a cui hanno rubato tutto il campionario". Anna Mori, che dal 2015 presiede l'Asd in via Raffaele Resta, non è nuova a episodi di questo tipo: già nel 2019, poco prima del lockdown, i ladri erano entrati all'interno della struttura, lasciandosi dietro una scia di danni non di poco conto.

Questa volta è andata pure peggio, come ha potuto constatare suo marito non appena ha raggiunto la sede dell'associazione questa mattina: porte e finestre divelte con il piede di porco ("Per farsi strada fino all'appartamento al piano superiore"), pc, tablet e casse acustiche trafugate, che venivano utilizzate per le attività dedicate ai bambini e alle famiglie sul territorio. "Hanno persino portato via le confezioni di bolle di sapone e i lecca lecca che sarebbero stati distribuiti durante la festa di Natale in programma il 18 dicembre - racconta amaramente la Mori - E' davvero uno schifo. Che cosa se ne fanno?". 

Diverse migliaia di euro di danni, soprattutto per le suppellettili distrutte, per i titolari dell'associazione, che non si arrendono e promettono di ripartire come già avvenuto in passato. "Del resto - prosegue la Mori - siamo l'unica associazione sportiva per i giovani nel quartiere, se non contiamo la scuola calcio dell'Asd Futura Torre a Mare. Purtroppo è un'area assolutamente poco sicura, non essendoci mai controlli delle forze dell'ordine". Rimane però l'amarezza e la speranza che la denuncia ai carabinieri, che questa mattina stanno effettuando i rilievi nella struttura, possa portare per lo meno a recuperare una parte della refurtiva trafugata. "Chiediamo maggiore sicurezza - l'appello dei titolari - magari con l'ausilio di pattuglie in zona o di telecamere di videosorveglianza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre a Mare, furto all'associazione 'I sentieri'. La rabbia della presidente: "Rubati anche lecca lecca e bolle di sapone per i bambini"

BariToday è in caricamento