Sventrano bancomat con un escavatore: arrestato 48enne, ricercati altri due complici

Il colpo è avvenuto a Bernalda (Matera) lo scorso 4 novembre: in manette è finito un uomo di Cellamare. Lo sportello era stato recuperato ad Acquaviva delle Fonti

I Carabinieri hanno arrestato un 48enne, accusato di furto aggravato e continuato in concorso con altre due persone da indentificare per il colpo ai danni di un bancomat di un istituto di credito di Bernalda, in provincia di Matera: il 4 novembre scorso, infatti, sportello era stato sventrato con un escavatore e poi recuperato ad Acquaviva delle Fonti, nel Barese. All'interno vi erano circa 30 mila euro. I Carabinieri del Comando della città dei Sassi hanno eseguito l'ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip Angelo Onorati su richiesta del pm Rosanna De Fraia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

Torna su
BariToday è in caricamento