Cronaca

Ladri di rame in azione sulla linea ferroviaria Bari-Foggia, rubati 120 metri di cavi

Il furto durante il weekend nel nodo ferroviario di Bari. Oltre duemila euro l'ammontare dei danni, cui si sommano i costi per il ripristino degli impianti

Ancora un furto di rame sulla linea ferroviaria Bari-Foggia. Nel weekend i ladri sono entrati in azione nel nodo ferroviario di Bari,  riuscendo ad asportare circa 120 metri di cavi. Sempre durante il fine settimana, sulla stessa tratta ferroviaria, tra le stazioni di Cerignola e Trinitapoli, ignoti hanno tranciato alcuni cavi, provocando disagi e ritardi alla circolazione ferroviaria.

I danni complessivi provocati dai ladri ammontano a duemila euro, cui si sommano i costi per il lavoro aggiuntivo delle squadre di emergenza di Rete Ferroviaria Italiana, che sono intervenute per ripristinare il corretto funzionamento degli impianti.

IL FENOMENO DEI FURTI DI RAME - Nel 2013 in Puglia - secondo i dati forniti da Rfi - si sono verificati 159 episodi di furti e sono stati sottratti oltre 43mila metri di cavi di rame, per un danno superiore ai 540mila euro. I furti hanno provocato disagi per più di mille treni, per un totale di 18.851 minuti di ritardo, pari a 161 giorni.

L’asportazione di rame, sottolinea Rfi, non comporta comunque problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di rame in azione sulla linea ferroviaria Bari-Foggia, rubati 120 metri di cavi

BariToday è in caricamento