Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Rubano cavi telefonici in rame, abitazioni restano senza linea: due arresti a Terlizzi

In manette due bitontini, sorpresi dai carabinieri mentre caricavano in auto la refurtiva: il furto ha provocato disagi anche agli abitanti della zona, rimasti isolati per alcune ore

Avevano rubato circa un chilometro di cavi telefonici in rame, facendo saltare la linea nelle vicine abitazioni, nella zona tra Terlizzi e la frazione bitontina di Mariotto. Sorpresi dai carabinieri della tenenza di Terlizzi, sono finiti in manette due uomini di Bitonto.

I militari, impegnati in uno dei numerosi servizi di controllo del territorio, nel perlustrare una strada comunale nella zona tra Terlizzi e Bitonto, hanno notato due individui, intenti a sezionare e stipare all'interno della loro auto una grossa quantità di cavi di rame. I due, alla vista dei Carabinieri, hanno cercato di darsi alla fuga ma, dopo un breve inseguimento, sono stati fermati alle porte del centro abitato di Terlizzi e condotti in caserma. 

Dai successivi accertamenti, effettuati sul posto, è emerso che i cavi recuperati, appartenenti ad una linea Telecom, erano stati tranciati e asportati poco tempo prima, causando l’interruzione dei  collegamenti telefonici ad un gruppo di abitazioni rurali della zona. Alcuni dei cavi tagliati, erano ancora attaccati ai tralicci in legno della linea telefonica.  Sull'autovettura i militari hanno rinvenuto delle tronchesi, una grossa accetta e dei cavi in nylon muniti di moschettoni: tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Per i due uomini, originari di Bitonto, già noti alle Forze dell’Ordine, è scattato l’arresto e sono stati condotti in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano cavi telefonici in rame, abitazioni restano senza linea: due arresti a Terlizzi

BariToday è in caricamento