Cronaca

Noci, furto nella chiesa rupestre di San Giuseppe: recuperata la campana

Individuati i tre autori materiali del furto, insieme ad una quarta persona, accusata di ricettazione, nell'abitazione della quale è stata rinvenuta la campana rubata

E' stata ritrovata dai carabinieri di Noci la campana bronzea rubata a settembre scorso nella chiesetta rupestre di San Giuseppe, ubicata in contrada Caprio di Pace.

I ladri si impossessarono allora di numerose opere d’arte, tra cui affreschi e statuette di grande valore storico-culturale ed artistico, già catalogate e tutelate dal Ministero dei Beni Culturali, nonché della campana bronzea del campanile.

I primi sviluppi lo scorso 24 dicembre, quando i militari presso l’abitazione di un detenuto agli arresti domiciliari, hanno rinvenuto una tela raffigurante “San Francesco Da Paola”, risalente al sec. XVII e due tavole raffiguranti “San Paolo” e “San Pietro”, risalenti alla seconda metà del sec. XV, opere risultate tra quelle trafugate nella chiesetta.

La successiva attività info-investigativa ha portato i militari ad individuare i tre autori materiali del furto, residenti rispettivamente in Noci, Martina Franca ed Alberobello, e a recuperare anche la campana di bronzo, trovata a seguito di una perquisizione eseguita presso l’abitazione di un incensurato putignanese. I primi tre dovranno ora rispondere di furto aggravato in concorso, mentre il cittadino putignanese di ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Noci, furto nella chiesa rupestre di San Giuseppe: recuperata la campana

BariToday è in caricamento