Furto nella notte in una chiesa di Palese: "Rubati computer e strumentazioni"

Ignoti hanno forzato la porta posteriore dell'edificio in via Veneto durante la notte. Il consigliere municipale Cassandra: "Non è il primo episodio di vandalismo"

Ignoti si sono introdotti nella notte nella chiesa Stella Maris, a Palese, rubando computer e attrezzature dalla sagrestia. Il primo ad accorgersi del furto è stato don Antonio Eboli, il sacerdote della parrocchia in via Vittorio Veneto, che ha notato in mattinata la porta posteriore dell'edificio forzata. Un vero e proprio raid vandalico, durante il quale i ladri hanno messo anche a soqquadro gli arredi della struttura.

Cassandra: "Chiesa già presa di mira dai vandali"

Non è la prima volta che don Antonio deve fare i conti con episodi di questo tipo. "Alcuni mesi fa - racconta il consigliere municipale Giuseppe Cassandra - ignoti hanno forzato le portiere delle auto parcheggiate mentre i fedeli stavano assistendo alla Messa. I parrocchiani meritano di sentirsi sicuri. Bisogna aumentare i controlli delle forze dell'Ordine in zona". Anche le altre parrocchie del quartiere sono state vittime negli anni di furti simili a quello avvenuto nella Stella Maris.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere comunale di opposizione Michele Picaro. "L’assenza di sicurezza - ha spiegato in una nota - ha sensibilizzato tanti cittadini stanchi di questa scarsa considerazione delle istitutizioni e come associazione Agorà, abbiamo promosso una petizione popolare per chiedere a sindaco, prefetto e questore maggiore presenza delle forze dell’ordine, oltre al potenziamento della illuminazione pubblica a Palese e Santo Spirito". E sarà proprio davanti allla parrocchia Stella Maris che sarà organizzato il prossimo gazebo di sensibilizzazione, per raccogliere firme su una petizione a tema. "Una volta ultimato il percorso partecipativo - conclude Picaro - accompagnato dai rappresentanti dell’associazione, chiederò audizione al prefetto e questore e simbolicamente gli consegnerò le sottoscrizioni alla petizioni che penso supereranno oltre le mille firme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento