menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano preziosi e argenteria in un appartamento: baresi in trasferta bloccati dai carabinieri

In manette quattro uomini, fermati dai carabinieri nel Tarantino: in auto la refrurtiva, asportata poco prima in un'abitazione di Carosino

Quattro baresi sono stati arrestati dai carabinieri nel Tarantino con l'accusa di aver messo a segno un furto in un'abitazione di Carmosino.

Nel corso di un controllo notturno, i militari dell’Aliquota Operativa  del N.O.R. della Compagnia di Martina Franca, hanno notato un’autovettura, con quattro persone a bordo, aggirarsi con fare sospetto per le vie cittadine. Dopo aver intimato l’alt, i carabinieri hanno quindi effettuato un controllo accurato sia del veicolo che degli occupanti, rivenendo così, all’interno dell’auto, oltre ad alcuni arnesi da scasso, monili d’oro e diversi oggetti d’argento.

I NOMI DEGLI ARRESTATI

Ipotizzata l’illecita provenienza della merce, i militari nell’immediatezza, supportati anche dai colleghi della Stazione di San Giorgio Jonico (Ta), avviavano serrati accertamenti per risalire al luogo in cui gli oggetti erano stati asportati. In breve tempo, i carabinieri hanno accertato che i quattro si erano poco prima introdotti, dopo aver forzato una finestra, all’interno di un’abitazione di Carosino ed avevano rubato quanto rinvenuto.

Condotti in caserma, i quattro sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e, al termine delle formalità di rito, così come disposto dal Sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, condotti in carcere a Taranto. Sia l’autovettura che la refurtiva recuperata venivano sottoposti a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento