Spaccio e furti in appartamento: cinque arresti

A Japigia due uomini colti in flagrante mentre tentavano il furto in un'abitazione; in piazza Umberto un extracomunitario arrestato per spaccio. Altri due arresti per furto a Carrassi e al Libertà

Cinque arresti per furti e spaccio in giro di ventiquattr'ore: è il bilancio dei controlli effettuati in città dai carabinieri.

TOPI D'APPARTAMENTO A JAPIGIA - I primi a finire in manette sono stati due baresi: il 52enne sorvegliato speciale S. D. e un 30enne, accusati di tentato furto in appartamento in concorso. Il 52enne è stato sorpreso dai carabinieri in un palazzo di via Toscanini, mentre cercava di introdursi in un appartamento dopo aver forzato la porta di ingresso. Fuori dal condominio, i militari sono riusciti a bloccare anche il complice, il 30enne, che alla vista dei carabinieri ha cercato di dileguarsi a bordo di una Opel Corsa.

SPACCIO IN PIAZZA UMBERTO - Nell'ambito dei controlli in piazza Umberto i militari hanno arrestato un 26enne originario del Gambia, già noto alle Forze di Polizia, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sorpreso e bloccato dopo aver ceduto ad un tossicodipendente una dose di marijuana. Perquisito, è stato trovato in possesso di 7 grammi della stessa sostanza e 75 euro in contanti.

FURTO IN UN NEGOZIO AL LIBERTA' - In via Badubri, invece, è finito in manette un 39enne georgiano accusato di rapina impropria e furto con destrezza. L’uomo è stato bloccato dai militari dopo essersi impossessato di un tablet sottraendolo alla commessa di un negozio di telefonia e dopo aver scippato il marsupio ad un cliente di un vicino negozio di abbigliamento. La refurtiva è stata poi restituita ai legittimi proprietari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FURTO DI RAME A CARRASSI - Un 56enne incensurato romeno è stato invece arrestato a Carrassi con l’accusa di furto aggravato. I militari, intervenuti su segnalazione di un vigilantes, lo hanno sorpreso mentre si trovava all’interno di un’officina delle Ferrovie Sud Est, in via Amendola, intento a portar via un quintale di barre in ottone, dei cavi in rame e dei pezzi di motore, riponendoli in un sacco, poi restituita all’avente diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento