Cronaca Corato

Furto notturno nel mobilificio, sorpresi mentre caricano elettrodomestici in auto: in due inseguiti e bloccati

E' accaduto a Corato: i due fuggitivi sono stati arrestati dai carabinieri, dopo essere stati messi in fuga dalle guardie giurate di un istituto di vigilanza privata che li avevano sorpresi durante il colpo

Sorpresi in piena notte mentre mettono a segno un furto in un mobilificio a Corato, beccati mentre sono intenti a caricare alcuni elettrodomestici all’interno di un’utilitaria. In due, cittadini romeni di 24 e 27 anni, sono stati arrestati dai carabinieri della tenenza di Terlizzi per furto aggravato.

L’arresto è frutto anche della collaborazione della società metronotte di Ruvo di Puglia, che, nella notte, durante un’ispezione al perimetro esterno di un mobilificio, con sede a Corato, hanno sorpreso i due soggetti all’esterno del negozio, nell’atto di caricare alcuni elettrodomestici all’interno di un’utilitaria, asportati dall’esercizio commerciale dove si erano introdotti dopo aver forzato una porta antipanico. I due malviventi, accortisi della presenza delle guardie giurate, si sono dati alla fuga, imboccando la s.p. 231 direzione Bari cercando di far perdere le proprie tracce, inseguiti dalla macchina della società di vigilanza.

I militari della Tenenza di Terlizzi, avvisati dell’accaduto e in costante contatto con il personale della Vigilanza privata per il tramite della Centrale Operativa di Molfetta, hanno monitorato il percorso che i due stavano facendo, intercettando la loro auto all’altezza della Frazione Sovereto di Terlizzi. Dopo un breve inseguimento, i militari riuscivano a bloccare il veicolo in fuga, all’interno del quale a seguito di perquisizione, sono stati rinvenuti due forni ad incasso e una cappa per cucina che i due soggetti avevano appena trafugato. 

Condotti presso la Caserma dei Carabinieri di Terlizzi, i due cittadini romeni sono stati dichiarati in arresto e condotti in carcere a Trani. Il materiale rinvenuto è stato restituito al legittimo proprietario. Dopo la convalida dell’arresto, entrambi sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

(foto di repertorio)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto notturno nel mobilificio, sorpresi mentre caricano elettrodomestici in auto: in due inseguiti e bloccati

BariToday è in caricamento