Si finge paziente e ruba soldi ai ricoverati nell'ospedale Miulli: arrestata 32enne

In manette una donna originaria di Valenzano, dipendente in un'altra struttura sanitaria: avrebbe portato via borselli e carte di credito, effettuando anche prelievi non autorizzati con i bancomat delle vittime

Si sarebbe finta una paziente che passeggiava per le corsie dell'ospedale Miulli di Acquaviva, per poi rubare una tessera bancomat a un anziano degente, utilizzandola per prelevare denaro, sottraendo anche portafogli ad altri ricoverati: i Carabinieri hanno così arrestato una 32enne di Valenzano, operatrice socio sanitaria impiegata in un'altra struttura assistenziale, già conosciuta per altri episodi criminosi.

Avrebbe derubato anche un paziente che stava per essere operato

La donna è stata bloccata dai Militari intervenuti dopo una segnalazione: con sé aveva 500 euro prelevate da con una carta bancomat rubata e tre borselli portati via ad altrettanti degenti ricoverati in alcuni reparti del Miulli. La 32enne avrebbe agito approfittando dell'allontanamento dei pazienti dalle camere per poi rubare soldi ed effetti personali. In un caso avrebbe rubato ad un paziente mentre veniva trasferito in sala operatoria. La donna, ai domiciliari in attesa di giudizio, è accusata di furto aggravato continuato e utilizzo fraudolento di carte bancomat.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

Torna su
BariToday è in caricamento