Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Bitetto

Ladri di rame sulla ferrovia Bari-Taranto: rubati 800 metri di cavi

Il furto nella notte tra Bitetto e Sannicandro. Disagi per i viaggiatori: nella giornata di oggi i tempi di percorrenza sulla linea si allungheranno di 15 minuti a causa dell'utilizzo di un solo binario

A poche settimane dall'ultimo colpo, i predoni di rame tornano in azione sulla linea Bari-Taranto. Intorno all’una di notte ignoti hanno tranciato e asportato circa 800 metri di cavi dalla linea di alimentazione elettrica dei treni nel tratto compreso tra Bitetto e Sannicandro, provocando un danno complessivo di 70mila euro.

Disagi per i viaggiatori che oggi, tra Bari e Taranto, vedranno allungati i loro tempi di viaggio di circa 15 minuti. Infatti la circolazione si svolgerà, sul tratto interessato, su un solo binario a senso unico alternato.

"L’asportazione di rame - ricorda RFi in una nota - non comporta – nel modo più assoluto – problemi di sicurezza alla circolazione dei treni, ma solo rallentamenti e ritardi. La sottrazione del materiale, infatti, provoca l’attivazione istantanea dei sistemi di sicurezza che governano le tecnologie in uso nella gestione del traffico ferroviario, con arresto immediato dei treni".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri di rame sulla ferrovia Bari-Taranto: rubati 800 metri di cavi

BariToday è in caricamento