rotate-mobile
Cronaca

Ori di San Nicola recuperati, il plauso dell'arcivescovo di Bari-Bitonto: "Grande professionalità degli agenti"

La gioia di monsignor Giuseppe Satriano: "Segni di speranza in questi giorni difficili rattristati dalla guerra"

"Con grande riconoscenza, desidero esprimere gratitudine profonda per il felice esito delle indagini della Polizia che hanno portato al ritrovamento degli oggetti trafugati nella Basilica di San Nicola, alla statua raffigurante il Santo patrono di Bari, caro a milioni di persone": è il commento di monsignor Giuseppe Satriano, arcivescovo di Bari-Bitonto, all'indomani del ritrovamento, da parte della Polizia, degli ori di San Nicola, rubati nella notte tra il 21 e il 22 marzo scorsi, rinvenuti in un casolare a Japigia. 

"La professionalità degli agenti - aggiunge - , la loro perizia e l’abnegazione vissuta nel portare avanti il proprio lavoro ha riconsegnato alla Città, e non solo, un segno di speranza che ridona fiducia a questi giorni, rattristati dalla guerra che bussa alle porte delle nostre case".

Per la vicenda è stato fernato un 48enne di origini tunisine, Farid Hanzouti, il quale, davanti al gip, ha negato le accuse. Il giudice, però. Ha convalidato il fermo e l'uomo è al momento in carcere: "Questa amara storia - aggiunge monsignor Satriano - ci apra il cuore a maggiore solidarietà verso i fratelli che vivono nel bisogno ma anche ad educare a quel senso civico, fatto di rispetto e attenzione alle regole del vivere insieme, a cui nessuno deve sottrarsi. Il Santo di Myra, a cui affidiamo le preghiere di tutti, interceda per questa nostra umanità, ferita e lacerata. A lui chiediamo la grazia e il coraggio di saper attestare relazioni autentiche, protese ad un’etica del dono con la quale rendere generativi i vissuti di ciascuno" conclude l'arcivescovo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ori di San Nicola recuperati, il plauso dell'arcivescovo di Bari-Bitonto: "Grande professionalità degli agenti"

BariToday è in caricamento