menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Beccato con l'uva rubata: sperona i carabinieri, poi si lancia dall'auto in corsa. In manette pregiudicato

E' accaduto a Carbonara: nonostante lo spericolato tentativo di fuga, l'uomo è stato bloccato dai militari: in auto 400 chili d'uva sottratti poco prima da un fondo in contrada Ferrigni

Beccato dai carabinieri in piena notte, con il carico di uva appena rubata in auto, ha tentato la fuga prima speronando i militari poi lanciandosi dall'auto in corsa.

E' accaduto la notte scorsa a Carbonara. In manette, con le accuse di furto e resistenza a pubblico ufficiale, è finito un pregiudicato 51enne. 

Alla vista della pattuglia, l'uomo ha cercato di dileguarsi, prima speronando l’auto dei militari, successivamente lanciandosi dall’auto in corsa per proseguire a piedi. L’auto del fuggitivo si è così schiantata contro un’altra autovettura parcheggiata in zona. Nonostante tutto i militari hanno rincorso a piedi il malfattore, catturandolo poco dopo. Nella sua vettura, oltre a circa 400 chili d’uva rubati in contrada Ferrigni, sono state rinvenute forbici e tronchesi.

L’arrestato, sottoposto agli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo, oltre a rispondere della resistenza a pubblico ufficiale, per aver tentato di mandare fuori strada la vettura dei militari, risponderà del furto dell’uva e del possesso ingiustificato di arnesi da scasso.   

L'arresto rientra nell’ambito dei servizi di pattugliamento notturno, predisposti proprio al fine di prevenire il fenomeno dei furti notturni nelle campagne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento