menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strage di gatti a Molfetta, si cercano informazioni sui responsabili: "4mila euro a chi saprà aiutarci"

L'appello lanciato dall'Associazione italiana difesa animali e ambiente e dal centro studi Italiambiente. Venti esemplari sono stati avvelenati in 15 giorni nel comune barese

Una ricompensa elevata per fermare la mattanza di gatti a Molfetta. In soli 15 giorni, infatti, ignoti hanno avvelenato 20 diversi esemplari per le strade del comune barese. Non solo animali randagi, ma anche domestici, entrati in contatto con la sostanza velenosa che ignoti stanno spargendo.

L'appello lanciato dall'associazione l'Associazione italiana difesa animali e ambiente il 12 ottobre non aveva avuto l'effetto desiderato: non erano stati identificati i responsabili attivi nel quartiere della Madonna della Rosa. Ora, insieme al centro studi Italiambiente, ci riprovano, offrendo una ricompesa di 4mila euro a chiunque "fornirà informazioni e testimonianze atte a far scoprire, denunciare e condannare il via definitiva il responsabile degli avvelenamenti - spiegano in una nota - Le segnalazioni potranno essere inviate all'indirizzo presidenza.aidaa@gmail.com oppure chiamando il 3479269949 e ovviamente confermati con denuncia formale alle forze dell'ordine che stanno seguendo il caso".

L'associazione Lo Stregatto: "Potrebbe trattarsi di virosi"

Sulla questione è intervenuta anche l'associazione animalista 'Lo stregatto' di Molfetta: "Potrebbe trattarsi di virosi - spiegano a BariToday - visto che i sintomi sono simili a quelli dell'avvelenamento". Per poter confermare una delle due ipotesi, le volontarie dell'associazione porteranno domani una delle carcasse a un veterinario, così da appurare le cause della morte.

ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2019 ore 18:47

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento