Cronaca Bari Vecchia / Piazza Mercantile

Gazebo a Bari vecchia, accordo Comune-Soprintendenza sul regolamento: "Ora incontriamo i commercianti"

Ieri era stata annunciata da un comitato di esercenti un incontro sulla questione, poi annullato alla notizia dell'incontro per la regolamentazione dell'occupazione di suolo pubblico nel borgo antico

Si va verso un 'compromesso' tra Comune, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Città metropolitana e i commercianti di Bari vecchia per la questione dei gazebo nel centro storico, più volte finita al centro di polemiche per le restrizioni imposte dalla zona di particolare pregio artistico e culturale in cui sono inseriti i locali, in particolare quelli di piazza Odegitria, del Gesù e Mercantile.

Il problema dell'area di Palazzo del Sedile

Quest'ultima in particolare, che in vista della bella stagione viene letteralmente invasa di turisti, vede il 'nodo' principale derivato dalla presenza del Palazzo del Sedile, l'edificio costruito a partire dal 1466 che si staglia su uno dei lati della piazza. Monumento di grande valore storico - insieme alla Torre dell’orologio adiacente arrivata dalla Germania nel 1604 - che impone limiti specifici ai tre esercizi commerciali presenti ai suoi piedi: non sarebbe quindi possibile installare un dehors fisso come avviene attualmente, situazione che ha allarmato non poco i commercianti. Tanto che dal comitato 'We are in Bari vecchia' era stata organizzata una riunione aperta alla stampa nel pomeriggio, proprio davanti alla gelateria Martinucci, una delle attività che ricadono nella zona vincolata e per cui è stata fatto un 'richiamo all'ordine' al Comune da parte della Sopritendenza negli scorsi mesi.

"Il dehors è abusivo": multa e smantellamento del gazebo per una gelateria in centro

Palone: "Proveremo a far installare una copertura meno invasiva"

Incontro poi annullato, perché nella giornata di ieri il sindaco Antonio Decaro ha incontrato i responsabili della Soprintendenza per mettere nero su bianco una prima bozza di accordo sulla questione dei dehors nel borgo antico. "Accordo che porteremo successivamente in Giunta per l'approvazione - spiega l'assessore comunale al Commercio, Carla Palone - ma che prima vorremmo far visionare alle associazioni di commercianti per avere una loro approvazione".

Accordo che sarà quindi alla base del nuovo regolamento comunale, che potrebbe prevedere una revisione dell'articolo 35 bis, che regola l'occupazione del suolo pubblico in città. Magari 'alleggerendo' alcune norme molto contestate dagli esercenti, come quelle che impongono lo smontamento dei gazebo alla chiusura dei locali. Per la cosiddetta 'zona marrone' dove rientrano i monumenti di grande pregio storico, come appunto il Palazzo del Sedile, l'idea dell'amministrazione - pare condivisa anche dalla Soprintendenza - è di arrivare a un compromesso meno invasivo: "Vorremmo proporre di installare magari un ombrellone - svela l'assessore - che quindi occupi meno spazio di un gazebo e sia più facilmente rimovibile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gazebo a Bari vecchia, accordo Comune-Soprintendenza sul regolamento: "Ora incontriamo i commercianti"

BariToday è in caricamento