menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presunta truffa alla Multiservizi: indagato Giacomo Olivieri

Chiuse le indagini a carico dell'avvocato, ex amministratore unico della società: avrebbe nascosto il reale importo della busta paga dell'ex direttore, Oronzo Cascione, per favorirlo nei confronti di un creditore

La Procura di Bari ha chiuso le indagini per una presunta truffa a carico dell'ex amministratore unico della Multiservizi, l'avvocato Giacomo Olivieri, e dell'ex direttore della società, Oronzo Cascione.

La notizia è riportata oggi da La Gazzetta del Mezzogiorno. In particolare Olivieri - si legge nell'articolo - avrebbe nascosto il reale importo della busta paga dell'ex direttore Cascione - indicando una retribuzione inferiore a quella realmente percepita - con lo scopo di favorirlo nel "ridurre l'importo da accantonare" in favore di un creditore che aveva chiesto il pignoramento di un quinto dello stipendio. 

A far partire l'indagine era stata una querela presentata a novembre 2017 dal nuovo amministratore della Multiservizi, Francesco Biga e la vicenda aveva già portato al licenziamento di Cascione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento