Cronaca Japigia / Via Siponto

Japigia, giardini via Siponto e San Luca: "Presto riapriranno i cantieri"

Sopralluogo del Comune sulle due aree verdi ancora incomplete dopo anni. Galasso: "Progetti importanti su cui abbiamo previsto aree gioco e videosorveglianza". I lavori dovrebbero riprendere nelle prossime settimane

"Al momento siamo circa al 20% dei lavori effettuati sui due parchi. Vogliamo far ripartire i cantieri al più presto. L'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha effettuato un doppio sopralluogo, questa mattina, nel quartiere Japigia, in via Siponto e nella Pineta di San Luca, dove da anni i lavori sono fermi, nonostante sia stato stanziato un importo da 5 milioni di euro nell'ambito del Piano di Riqualificaozine Urbana. Due aree grandi destinate a ospitare parchi, panchine e strutture per il ritrovo di associazioni. Dopo numerose segnalazioni degli abitanti del quartiere, sul degrado dei terreni, il Comune ha ripreso in mano le carte, facendo ripartire l'iter. Prima di vedere gli operai, però, bisognerà attendere diverse settimane, per il completamento dei vari passaggi burocratici.

Fortunatamente non si dovrà partire da zero: su via Siponto diversi impianti sono stati predisposti, così come la costruzione della struttura, attualmente vandalizzata, che sarà circondata da aree verdi e da un camminamento pedonale tra panchine e alberi. Stesso discorso anche per la pineta di San Luca, giardino dalle grandi potenzialità, destinato ad ospitare anche due campi polivalenti, un punto ristoro e spogliatoi: lì sono state già tracciate e delimitate gran parte delle aiuole ma il manufatto in cemento deve essere completato e recuperato: "I lavori spiega Galasso - sono in sospensione e abbiamo fatto un sopralluogo tecnico con il nuovo dirigente del settore Lavori pubblici, l'ingegnere Tondo. Il progetto interessa anche un'ampia zona di viabilità che riguarda molte aree di parcheggio limitrofe".

Nei parchi, in ogni caso, dovrà esserci spazio per la sicurezza, considerando come attualmente, l'area di San Luca (così come via Siponto) è un immondezzaio a cielo aperto accessibile a tutti, con rifiuti e persino i resti di uno scooter: "Una delle valutazioni che contiamo di fare è recepire, benché siano stati già appaltati, anche aspetti riguardanti la videosorveglianza e attrezzature ludiche sarebbe una bella soddisfazione" anche perché, il giardino è fondamentale per la viabilità pedonale nel quartiere, essendo utilizzato (anche adesso) come scorciatoia da parte dei residenti per raggiungere via Caldarola dalle strade limitrofe. A visitare le aree, anche la presidente del Municipio I, Micaela Paparella:"Si tratta - spiega - di due progetti molto attesi dai residenti e dai cittadini che ci sollecitano da tempo interventi di questo tipo. Sono molto felice di sapere che a breve ripartirà il cantiere". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Japigia, giardini via Siponto e San Luca: "Presto riapriranno i cantieri"

BariToday è in caricamento