Cronaca Libertà / Via di Maratona

Giardino don Tonino Bello "senza fontana e chiuso la sera": i residenti chiedono interventi

La consigliera comunale Irma Melini (Scelgo Bari) e l'ex sindaco Simeone Di Cagno abbrescia hanno regalato simbolicamente un rubinetto: "Riportare la gestione al Comune"

"Abbiamo donato simbolicamente un rubinetto per una fontana chiusa da tre anni. Il parco dovrebbe essere gestito dal Comune e tenuto aperto fino alle 24, come chiedono i residenti". La consigliera comunale Irma Melini (Scelgo Bari) e l'ex sindaco di Bari, Simeone Di Cagno Abbrescia, hanno incontrato alcuni cittadini del Villaggio Trieste nel giardino Don Tonino Bello, su viale di Maratona: un gruppo di abitanti del quartiere ha chiesto da tempo la possibilità di fruire al meglio del piccolo parco, dove a novembre scorso sono state montate anche alcune giostrine nuove. Il giardino è uno dei pochi spazi di socializzazione del rione. Complice il gran caldo di questi giorni, che ha provocato pure il disseccamento anticipato delle foglie degli alberi, molte delle quali già cadute, i cittadini vorrebbero utilizzare per più ore il parco.

"Riaffidare alla Multiservizi aperture e chiusure"

"Ho chiesto - aggiunge Melini - che venga riaffidato alla Multiservizi il compito di sovrintendere ad aperture e chiusure. Servirebbe riportare la gestione al Comune, al momento è inofrmalmente affidata al parroco della chiesa di San Enrico. non vi sono atti ufficiali a riguardo.  Mi sembra giusto si cambi rotta così da non gravare anche su terzi resisi disponibili in passato, ma soprattutto per ridare un bel luogo alla Comunità di residenti". Sulla questione è d'accordo anche Di Cagno Abbrescia: "Sono stato sollecitato dalla Comunità del Villaggio Trieste. Essendo un giardino dedicato a Don Tonino Bello penso che lui stesso auspicherebbe una soluzione nell'interessse dei residenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardino don Tonino Bello "senza fontana e chiuso la sera": i residenti chiedono interventi

BariToday è in caricamento